Modern technology gives us many things.

Tutti pazzi per i droni

0

C’è chi ne possiede già diversi modelli e chi sogna di comprarne uno, chi li usa quotidianamente per lavoro e chi invece si limita a farli volare aspettando pazientemente il fine settimana, i droni sono ormai sulla bocca di tutti, compresa quella dei bambini (soprattutto maschietti) che ormai da qualche Natale sembrano non chiedere altro.

Ma quali sono i segreti di questo boom, che ricorda molto da vicino quello che anni fa coinvolse gli smartphone?

Video e foto dall’alto

Parlando proprio degli smartphone, è indubbio che il segreto del loro incredibile successo sia stato rendere i telefoni cellulari in grado di scattare le foto. Tutti amano scattare (e soprattutto scattarsi) fotografie, e i droni hanno il pregio di portare tutto questo a un nuovo livello, quello visto dall’alto.

E pazienza se i modelli più economici volano per pochi minuti, producendo video e foto di qualità non eccelsa, i selfie dall’alto diventeranno presto una nuova moda.

Pensiamo ad esempio ai matrimoni, dove ormai il video fatto col drone che si alza da terra e allarga la visuale fino a riprendere gli sposi e tutti gli invitati è diventato uno standard dei servizi fotografici per le nozze.

Lavoratori instancabili ed efficienti

Non ci sono solo i servizi per i matrimoni, ovviamente.

Dalle ispezioni di impianti industriali alla ricerca del pezzo danneggiato, alle analisi delle coltivazioni per determinare quali piante abbiano bisogno di ulteriore fertilizzante, passando per la ricerca e soccorso di persone disperse o vittime di catastrofi ambientali, infatti, non esiste al mondo un lavoro che i droni non abbiano dimostrato di saper svolgere alla grande, spesso anche meglio dei lavoratori umani.

Il vantaggio è nei tempi e nei costi, ma anche e soprattutto nella sicurezza delle persone impiegate per lavori in zone rischiose.

Facilità d’uso

Per volare con un drone all’interno di una grande fognatura, alla ricerca di condutture danneggiate o di intasamenti, serve una grande attenzione, ma se invece lo scopo è quello di divertirsi allora farlo volare è un gioco da ragazzi.

Quasi tutti i droni dedicati all’intrattenimento si pilotano anche con lo smartphone o col tablet, che con l’uso di una semplice app da installare si trasformano in perfetti radiocomandi, in grado di controllare ogni movimento del drone attraverso una semplice connessione tramite Wi-Fi.

Spesso inoltre l’app di comando possiede dei comandi preimpostati grazie ai quali il drone svolge completamente in automatico delle manovre aeree che, in manuale, richiederebbero diverse ore di pratica (e di incidenti).

Ad ogni modo, se il drone che avete tra le mani non è un semplice giocattolo, ma un modello dalle funzioni avanzate e dal costo significativo (parliamo di almeno 200 euro) è facile che non vi basti volare dentro casa o nel giardino, ma vogliate farlo (sempre seguendo la normativa) anche in spazi aperti, dove il rischio di fare danni (anche agli altri) e quello di smarrire il velivolo (ad esempio in seguito alla perdita di segnale) sono decisamente maggiori.

Per questo motivo è fortemente consigliato frequentare un corso per imparare a volare col drone.

Ci sono tante scuole di volo in Italia (qui trovate una lista delle principali), che offrono corsi dal costo variabile e che sono calibrati sull’uso previsto del drone, ad esempio ci sono corsi per futuri professionisti e corsi per semplici appassionati.

Improvvisarsi piloti può sembrare poco rischioso, ma la verità è che volare col drone non si riduce alla capacità di evitare gli ostacoli, ma comprende tutta una serie di nozioni importanti per la sicurezza non solo del pilota, ma anche della comunità.

Dando un’occhiata alle pagine dei giornali, infatti, si nota facilmente come non siano affatto pochi, anche solo guardando l’ultimo anno, i casi in cui un pilota amatoriale si è visto sequestrare il mezzo perché volava in una no-fly zone, ad esempio perché senza accorgersene aveva invaso lo spazio aereo di un vicino aeroporto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.